C'è un evoluzione fuori linea della specie umana rispetto agli altri esseri viventi: sono passati milioni di anni dalla nascita delle prime forme di vita, le quali sono passate attraverso numerose evoluzioni per adattarsi al cambiamento dettato dalle condizioni, dalle mutazioni del pianeta e agli incontri con altre specie legate all istinto di sopravvivenza.

 

Lunghi e interminabili adattamenti che vanno dal cambio delle abitudini alla modifica della struttura fisica. Osservando gli adattamenti delle varie specie che popolano questo pianeta, ho ipotizzato che l'uomo non si stia adattando a vivere in questo posto, ma al contrario, cerchi di andarsene. Al centro dell evoluzione umana c'è la scoperta, e tutte le scoperte sembrano comandate da un istinto primordiale forse sfuggito ad un analisi più attenta, e cioè che lo scopo degli altri esseri del pianeta terra è quello di adattarsi a vivere in un posto ben preciso, a volte migrare ma poi tornare.Quello dell uomo invece  non è adattarsi a vivere in un ambiente, ma andarsene.Sono secoli che abbiamo un obiettivo, di spostarci sempre più velocemente, è importante poter raggiungere altri posti il più velocemente possibile,a questo sta portando lo sviluppo tecnologico. Perchè? Perchè questa necessità di spostarsi sempre piu velocemente? Perchè non abbiamo adattato semplicemente i nostri arti e il nostro fisico per poter correre più velocemente piu di ogni altra specie?E ancora, perchè voler volare anche se palesemente il nostro corpo non  lo consente ? Probabilmente qualcosa nel nostro DNA ci sta guidando istintivamente per riportarci a casa.E per riportarci a casa abbiamo bisogno di volare, ma molto piu di un gabbiano e molto di più di un aereo supersonico,molto di piu dello Shuttle.Il premio Nobel Francis Crick (uno dei coscopritori della struttura del DNA) studiandone la struttura, ha affermato tempo fa che potremmo essere stati importati su questo pianeta, ma la notizia allora non fu presa molto in considerazione. Ma se così fosse si potrebbe avanzare l ipotesi che il corso della nostra evoluzione, forse, ci riporterà da dove siamo venuti. Molto strano che oggi nelle società  progredite  abbiamo bisogno di usare delle scarpe per camminare, se le togliessimo cammineremmo con difficoltà sulla superfice del pianeta.Eppure bisogna riconoscere che anche con le scarpe non siamo piu agili di un leopardo, anzi dopo un po le dobbiamo addirittura togliere. E così via. Non mi sembra abbia molto senso questo. Sono portato a pensare che il nostro pianeta d'origine abbia una superficie diversa forse piu morbida, forse come la sabbia, chissà..Se avessimo seguito un evoluzione coerente non ne dovremmo aver avuto bisogno. Insomma cio che può sembrare una conquista della comodità forse ha un senso molto piu profondo e ancora ignoto.